‘Il mondo blu e rosa’ e gli stereotipi di genere

Una cosa che mi dà veramente molto fastidio è il definire una cosa, che sia un colore o un oggetto, da maschi o da femmine; e se lo fanno i bambini, poi, è ancora peggio. Sentirli fare discorsi sul con cosa possono giocare e cosa no mi fa venire l’orticaria. Ricordo ancora quando, lo scorso anno, la mia cuginetta cinquenne mi disse che portavo un orologio da maschio perché nero. E sì, effettivamente sarebbe da maschio anche per chi li vende, ma mi piace il modello e francamente me ne infischio. Solo che i bambini non dovrebbero cogliere queste sottigliezze, perché se un modello non dovrebbe essere sessualizzato, figuriamoci un colore. Il nero è da maschi? Perché è scuro? Perché le femmine hanno tutti i colori chiari e i maschi tutti quelli scuri? Chi ha deciso questa suddivisione per genere?

E così, dal bisogno di dover spiegare alla mia cuginetta che un colore è solo un colore e non un sesso, ho scritto una cosetta: Il mondo blu e rosa. Breve fiaba per raccontare che le persone sono semplicemente tutte diverse, e non lo sono un uomo e una donna fra loro perché tali.

Il Re e la Regina si arrabbiano l’una con l’altro e decidono che le loro caratteristiche in contrapposizione sono tali perché da maschi e da femmine, arrivando a considerare tutti i loro sudditi maschi uguali al Re e tutte le femmine uguali alla Regina. Diedero vita a una nuova era in cui, ad ogni nuovo nato nel regno, veniva donata una scatola blu se maschio e rosa se femmina, creando una divisione netta su ciò che piace e non piace a questi due generi. Ma quattro bambini e bambine non ci stanno.”


10492141_10152443550135718_5466132835520617270_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...