No, caro infermiere, se mi gonfiano come una polpetta non è perché piaccio loro.

Uh, volevo farne un articoletto ma qualcuno ci ha già pensato ed è così perfetto che non avrei saputo dirlo meglio.
“No, infermiere, il bambino (l’uomo) che picchia la bambina (la donna) non lo fa perché le piace (è innamorato)”.

La Zitella Felice

Ieri su facebook è circolato un articolo che mi ha fatto venire la pelle d’oca.

Questo, in cui una mamma denuncia il fatto che all’ospedale dove aveva portato la figlia di quattro anni perché picchiata forte da un compagnuccio, un infermiere avrebbe detto alla piccola “Non piangere, se ha fatto così è perché in realtà gli piaci”.

Appena ho letto una cosa del genere, il primissimo pensiero che mi è affiorato alla mente è: “O porca zozza, ma che cavolo dice questo?” e spero che in gran parte di voi la reazione sia stata più o meno la stessa.

Questo episodio è gravissimo. Era già stato, in parte, sollevato il velo sulla questione dal film romantico “La verità è che non gli piaci abbastanza“: nel prologo, la bambina guarda con tenerezza uno dei bimbi, ma questo le si avvicina solo per spintonarla ed insultarla. Quando la piccola va…

View original post 392 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...