Trasposizioni filmiche e telefilmiche: personaggi bianchi diventati neri

loris

Ieri ho trovato questa domanda su una pagina Facebook e ho pensato di provare a rispondere. Mi sono poi ricordata che sono diventata quasi asociale e quindi ho lasciato perdere. Tuttavia, dopo mi sono anche ricordata che non riesco a non pensarci se ho qualcosa da dire, e dunque ho deciso di scrivere la risposta qui, sul blog.
Sono una persona semplice.
Che poi mi sembra un argomento carino da trattare (e pochetto più lungo di quanto si è disposti a leggere come risposta a un commento su FB).

Allora…

Premetto che anche io inizialmente mi sono posta la domanda. Non ne vedevo il senso perché più gli attori sono simili ai personaggi e più sono belli da vedere. E cretina io non ho nemmeno pensato all’eventualità di crearne dei nuovi.

.

Ecco, il fatto è che molte delle cose che stanno tornando a galla ultimamente (o che lo fanno sotto altri aspetti, come in questo caso le trasposizioni in serie e film dei supereroi DC e Marvel) sono in realtà piuttosto “datate”.

Nick-Fury-–-Samuel-L-Jackson

Nick Fury fumetto contro film.

Basta anche solo prendere come esempio il personaggio di Nick Fury, apparso per la prima volta a maggio del 1963. Millenovecentosessantatré. In quel periodo era impensabile avere un personaggio del suo calibro di colore perché i tempi erano molto diversi. In quel periodo non esistevano personaggi eroi di colore, a meno che non fossero molto minori (correggetemi se sbaglio, non è che io sia ferratissima sull’argomento, anzi). Adesso invece siamo nel 2016 e succede una cosa chiamata inclusione: è molto bella e capita che in nome dell’inclusione si possa “sacrificare” l’aspetto di un personaggio per includere, appunto, una categoria di persone in un dato progetto.
Succede anche con l’orientamento sessuale, anche se in numeri decisamente minori.

Certo, come ha detto Loris si potrebbe semplicemente crearne di nuovi, ma mi permetto di dire che non è la stessa cosa.
Prendo come esempio Supergirl, essendo stato citato Jimmy Olsen.
Jimmy era bianco, va bene, e aggiungiamo quindi un altro personaggio nella serie, di colore. Essendo Supergirl incentrato sui personaggi di Supergirl e Superman, il personaggio nuovo, sconosciuto e anonimo, inventato solo per la serie tv, non potrebbe avere un ruolo di grande importanza; il pubblico vuole vedere i personaggi che già conosce e che sono parte di quel mondo muoversi e interagire. Il personaggio nuovo rischia di restare sullo sfondo.

106326_D0076b-1443538795

Kara e James Olsen in Supergirl.

E questa non è inclusione. Sì, potrebbero provare a farlo emergere, ma le probabilità che possa capitare una cosa del genere e che allo stesso tempo il personaggio piaccia agli spettatori (specie a quelli affezionati ai fumetti, in questo caso) non sono altissime. Insomma, ci sarebbero sì personaggi di colore, ma non avrebbero scena, che è come dire che non esistono o che non sono importanti.
Avendo un Jimmy di colore, invece, si sa già in partenza che il suo è un personaggio importante. C’è, esiste, ha un ruolo centrale e non resta sullo sfondo.

Per molti questa “novità” potrebbe apparire come una moda, come quella di inserire in molti show almeno una coppia gay, ma in realtà è solo il sintomo di una società che tenta di cambiare e di abbracciare tutti i possibili spettatori che potrebbero sentirsi, come dire, “rappresentati” da quei dati personaggi.

.

È un po’ come quando negli anni ’80 hanno iniziato ad affacciarsi in tv serie con protagonisti afroamericani.

0011-800x400

Power Rangers (Mighty Morphin Power Rangers)

Noi spettatori “bianchi” possiamo non aver notato differenza, ma per uno spettatore “nero” immagino sia stato un passo enorme. È come dire “guarda, wow, esistiamo anche noi”. Ancora meglio quando i personaggi di colore sono stati inseriti in show dove non c’erano solo personaggi di colore! Mi vengono in mente i Power Rangers dove di rito c’è il personaggio di colore e il personaggio asiatico (e già lì, inizialmente, c’era qualcosa che non andava: il ragazzo di colore era il Power Ranger nero e la ragazza asiatica il Power Ranger giallo .-. Eh vabbeh).

Secondo me la strada da fare in ogni caso è ancora lunga… Basti pensare che sempre troppo spesso il personaggio di colore è il braccio destro del protagonista (chiaramente bianco ed etero).

percy-and-grover-looking-at-annabeth-percy-jackson-trio-24367573-1280-544

Percy Jackson e Grover Underwood, il suo protettore. Mi vengono sempre in mente loro quando penso al “migliore amico nero”. In questo caso, Grover è anche il personaggio divertente.

Non dico sempre, ma spesso. È “il mio amico è nero”, messaggio carino, per carità, ma difficilmente “io sono nero”. A meno che tu non sia Will Smith o Martin Lawrence (sono esempi, ovvio). Più difficilmente film o serie tv non a tema hanno personaggi gay come protagonisti; è “il mio amico è gay”, oppure “il personaggio divertente è gay”. Che poi, se ci pensiamo, anche “il personaggio divertente è nero” c’è abbastanza spesso.
Ripeto, poi i casi ci sono, è ovvio e speriamo siano sempre di più, è bene che ci sia pluralità di scelta, ma la maggioranza dei film e delle serie tv non sono “i casi”.

.

Barry_Allen_Grant_Gustin_Wally_West_Keiynan_Lonsdale_Joe_West_Jesse_L._Martin_and_Iris_West_Candice_Patton

Da sinistra Barry, Wally, Joe e Iris in The Flash. Gli ultimi tre nei fumetti sono bianchi.

Ritornando in linea con l’argomento principale, lì si parla di un cambiamento di personaggi già esistenti: “rendendoli di colore” è come se si stia cercando di ovviare a una mancanza per il periodo in cui sono stati concepiti, di aggiustare un errore per adattare l’opera ai tempi che corrono.
(Fra l’altro, se sono tutti come Samuel L. Jackson che interpreta Fury, ci somigliano pure, con o senza pelle nera che alla fine è solo un particolare del personaggio in toto, non dimentichiamolo)
E no, non la trovo una cosa senza senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...